Azienda Agricola Alpe Stavello
località: Pedesina (SO)
Gestori: Walter & Vilma
Cellulare in Alpe:
334.7652242
Email: info@alpestavello.it

Attività Turistica

In alpeggio si esercita sia l’attività agricola che una piccola attività turistica.

L'attività Turistica

Ricettività

Per cercare di dare un contributo in termini economici alla gestione dell’Alpe, l’Alpe ha aperto alcune strutture per una piccola attività di ristorazione e di pernottamento in regime agrituristico.

Più precisamente è possibile acquistare viveri e bevande: dal panino fino ad un bel piatto di polenta con uova, carni e così via.
E’ anche possibile pernottare in baita, per gustare una notte lontano dal mondo.

La Baita principale è dotata di cucina, una sala da pranzo e di camere per il pernottamento, con lo stile tipico di un piccolo rifugio di montagna.

Data l’esiguità dei posti è consigliabile prenotare se si desidera un pranzo per più persone o per pernottare.

Ricordiamo che tutto viene portato in Alpe con elicottero o in spalla a piedi!
Cioè con costi notevoli.

L’Alpeggio apre l’attività verso metà giugno e chiude a metà settembre.

Dal 28 giugno al 20 luglio è garantito il servizio di ristorazione nei fine settimana, salvo diversi accordi con i Gestori.

Dal 26 luglio al 24 agosto la ristorazione viene assicurata tutti i giorni, sulla base delle disponibilità.

Dal 25 agosto al 7 settembre, sempre salvo accordi con i Gestori, sarà assicurato il servizio solo sabato e domenica.

I Prezzi indicativi sono:
un panino con salame e un bicchiere di vino  =   5 €
un pranzo completo = 20 €
un pernottamento  = 25 €.
Per gruppi/famiglie vengono applicati prezzi ridotti, da concordare con i Gestori al momento della prenotazione. Una sorta di “Pacchetto Turistico”.

L’Alpe svolge (gratuitamente) anche la funzione di “RIFUGIO” in caso di maltempo o di incidenti.
E’ presente una piazzuola per l’elicottero, molto utile nelle emergenze.

Attività turistiche

Innanzitutto l’Alpe Stavello è un luogo bellissimo, lontano dalla modernità, senza televisione, auto, moto.
Non ci sono “slot machine” né pubblicità.
E’ quindi, di per sé, una meta per trascorrere qualche ora nella natura, a 2000 m. di quota.

Ci sono delle passeggiate facili, adatte a famiglie, come ad esempio la salita alla Bocchetta di Stavello e da qui  alla cima del Rotondo, lungo la linea “Cadorna”.
Il tempo è, come sempre, funzione delle “gambe”, ma si può mettere in conto un’ora e mezza per la salita. Dal Rotondo c’è una vista mozzafiato (Vedi “Gallery”).

Ci sono anche percorsi più impegnativi, come ad esempio il percorso per cresta dal Rotondo al Legnone, via Pizzo Alto e Cima Moncale.
In questo caso l’Alpe può svolgere la funzione di pernottamento, per consentire una partenza all’alba già in quota.

Nel caso di permanenza di alcuni giorni in area vi sono anche dei bellissimi percorsi con pernottamenti in diverse strutture, come il Rifugio “Trona Soliva”, il Rifugio “La Corte” e così via.

Pericoli
Oltre ai soliti pericoli della montagna (maltempo, fulmini, sentieri scoscesi, ecc.) il turista deve tenere in conto che la zona, proprio per la sua relativa solitudine, è abitata anche da vipere.
Si raccomanda quindi di portare sempre calzettoni e pantaloni lunghi e di non frugare con le mani nude dentro i cespugli.
Questo vale soprattutto per i ragazzi.

Infine, alcuni sentieri sono “ariosi”: si raccomanda attenzione, in particolare per bimbi/ragazzi.
∧ Top